Storia dell'isola di Ustica
Isola di Ustica - Cenni storici sull'Isola di Ustica

Affitto di case e ville per vacanze sul mare ad Ustica

HOME

MANGIARE
A USTICA

MAPPE USTICA

FOTO
USTICA

CURIOSITA'
SU USTICA

TRASPORTI
Storia di Ustica (Guarda anche i libri)

Soldati 1911-15 ad UsticaGli antichi geografi e storiografi la chiamarono Ustica, ossia relitto di vulcano spento (Ustum = bruciata). Per i Greci invece era Osteodes = "ossario o isola delle ossa", per i resti umani di una deportazione cartaginese di soldati mercenari, ammutinati che qui trovarono la morte per fame e sete. Oppure, secondo la mitologia, le ossa degli sventurati naviganti che rimanevano incantati dall’ammaliante voce delle sirene, sedute sulle alture prospicienti al mare, e il cui canto melodioso faceva perdere il senno agli incauti naviganti, che finivano per schiantarsi contro le roccie frastagliate. Ma “L’Isola delle Ossa” si riferisce anche all’identificazione, da parte di alcuni studiosi, dell’isola di Ustica con l’isola Eéa, dimora solitaria della potente maga Circe, che trasformava in animali i naviganti che osavano avvicinarla.
Il primo insediamento umano risale all'era Paleolitica; importanti scavi hanno restituito un interessante villaggio paleocristiano. Sepolture, sistemi di cunicoli, cisterne scavate nel tufo e una moltitudine di reperti archeologici ritrovati in vari punti dell'isola e sott'acqua - a testimonianza di numerosi naufragi avvenuti in questo mare - confermano che il luogo fu abitato dagli antichi popoli del Mediterraneo.
Cala S. Maria  ad Ustica Punto strategico per i traffici ed i commerci, Ustica vide passare i Fenici, i Greci, i Cartaginesi e i Romani che nell'isola lasciarono vestigia un pò dappertuttio. In seguito fu la base delle scorrerie saracene che l'usavano per nascondere le loro navi e quindi attaccare di sorpresa i naviganti. A scongiurare il pericolo saraceno non ci riuscirono né i Normanni né gli Spagnoli che ne subirono le violenze. Solo al tempo di Ferdinando IV Re delle due Sicilie, dopo che nell'ennesima scorreria turca furono trucidati tutti i colonizzatori, mandati dal Re dalle Eolie e da Trapani, il Viceré di Sicilia decise di innalzare una serie di fortificazioni intorno all'isola che consentissero ai coloni di poter lavorare tranquillamente. Furono quindi costruite le cisterne per l'acqua piovana e le case che andarono poi a costituire il centro abitato principale, intorno alla Cala Santa Maria che rimane il rifugio più consistente dell'isola.
I Borboni edificarono due torri di guardia (oggi sedi del museo archeologico l'una e della Riserva Marina l'altra), e nel 1759 un decreto imperiale di Ferdinando di Borbone impose una progressiva colonizzazione dell’isola da parte di volontari palermitani, trapanesi ed eolici, creando le premesse per lo sviluppo di una piccola e stabile comunità, che oggi conta oltre 1.300 abitanti.
Ma Ustica è stata anche luogo di destiinazione per i deportati: i Borboni vi confinarono i prigionieri politici, come fecero del resto i Savoia ed i fascisti. Vi soggiornarono anche Gramsci, Parri e Romita. Poi nel 1961, per sollevazione popolare il confino fu abolito e sostituito con il più remunerativo e qualificante turismo.

MONUMENTI - Nel settore monumentale citiamo la Fortezza borbonica del XVIII secolo e la Torre di S. Maria costruita in difesa dell'omonima cala.

La via principale di Ustica
La spiaggia di Ustica
Ristoro per turisti ad Ustica

Noleggio di auto ai migliori prezzi
Affitto di case, ville ed appartamenti alle Isole Eolie
Informazioni per orari, mappe, servizi, transfers ed altro


MUSEO ARCHEOLOGICO DI USTICA

L'apertura del Museo Archeologico di Ustica ha segnato un momento importante di promozione e divulgazione culturale perchè ha permesso di dischiudere ad un pubblico più vasto la conoscneza delle vestigia delle antiche civiltà succedutesi in Ustica.
Il criterio espositivo del museo offre una selezione ragionata dei materiali pertinenti agli insediamenti umani maggiormente rappresentivi dell'isola.
Nell'ambito dell'intero complesso espositivo è stato dedicato uno spazio rilevante ai materiali della media Età del Bronzo provenienti dal Villaggio dei faraglioni, notevoli sia per la quantità che per la varietà delle forme della cultura materiale; un compendio degli oggetti più significativi frutto dei contatti tra le popolazioni preistoriche che si affacciavano sul Mediterraneo.
Ustica è stata anche luogo di destinazione per i deportati dei Borboni che vi confinarono i prigionieri politici, come del resto fecero i Savoia ed i fascisti. Vi soggiornarono anche Gramsci, Parri e Romita. Poi nel 1961, per sollevazione popolare, il confino venne abolito.

Affittare case, ville ed appartamenti al mare
Un unico sistema per vedere offerti e prezzi di tantissime crociere e prenotare
Orari di navi, aliscafi, transfer, servizi, noleggi
Pubblicità sul web a prezzi convenienti
Foto, prezzi, telefoni e link di Hotel, B&B, Residences in Italia per contatti diretti
Informazioni su località, orari, servizi, transfers, villa, case, alberghi, B&B, camere e tanto altro
Informazioni sull'Isola di Lipari alle Isole Eolie
TranslateBooking hotel in all ItalyFerienwohnungen im Italienhôtel des réservations dans tout l'italiereservas hotel en todo italia